Fuori tutto Sicilia... dove tutto costa meno

Outlet arredo bagno - Sanitari - Piastrelle - Pavimenti - Vasche idromassaggio - Rubinetteria - Mosaico - Rivestimenti - Accessori

F.A.Q.

Trattiamo in questa scheda di sistemi innovativi per ottimizzare gli spazi nei bagni e  ottenere maggiorni funzioni ed optional in uno stesso oggetto: il vaso bidet e il coprivater bidet. 

Tali sistemi, a nostro parere, si presentano come oggetti ad amplia fascia di utenza, realizzati spesso con criteri di Universal Design, quindi utilizzabili da tutti, e sono in molti casi dotati di accessori e optional interessanti, dal telecomando al sedile riscaldato, dal filtro aspira odori, alla regolazione del gettito e della temperatura dell’acqua.

La stessa installazione non presenta particolari problematiche e necessita in più del collegamento alla rete idrica e di una presa elettrica.

"immagine

Per realizzare un bagno accessibile, nei casi di adeguamento ai sensi del DM 236/89, il bidet viene spesso eliminato per ragioni di spazio, oppure si preferisce non utilizzarlo, per evitare ulteriori operazioni di trasferimento dal water al bidet.

In questi casi l’igiene intima può essere svolta sullo stesso water, con l’ausilio di una doccetta bidet, installata sulla parete affiancata al wc, o con sistemi quali il vaso bidet o il bidet incorporato nel sedile coprivater.

La scelta di un sistema rispetto ad un altro è legata alla natura del luogo (spazio privato residenziale o spazio pubblico), ad esigenze di carattere personale degli utilizzatori, a motivazioni di carattere funzionale ed estetico.

"esempio

 Il vaso bidet è un apparecchio sanitario che unisce le funzioni del water a quelle del bidet e contiene nel bordo interno un’uscita per l’acqua.

Il sedile coprivater con bidet incorporato è un accessorio separato dal water, che può essere installato al posto del tradizionale sedile, e collegato alla rete idrica. Nel caso venga smontato il bidet, si possono utilizzare gli attacchi dell’acqua esistenti, senza effettuare lavori di muratura.

Grazie alla tecnologia attuale e a seconda dei modelli e dei sistemi in commercio le funzioni che si possono avere sono sempre più diversificate e complete quali ad esempio: temperatura dell’acqua regolabile, intensità del getto regolabile, asciugaturare, telecomando, auto pulizia dell’erogatore, aspiratore dei cattivi odori, sedile riscaldato.

Questo prodotto può essere utilizzato da tutti i componenti della famiglia inclusi i più piccoli,servendosi magari dell'aiuto di un genitore se in età non ancora del tutto autosufficiente o inferiore ai 6/8 anni.

 

Torniamo a parlare di termoarredi o meglio di scaldasalviette, quella categoria di termoarredi  progettati appositamente per la stanza da bagno hanno la funzione di radiatore e sono pensati per collocare gli asciugamani in modo pratico.

 

""

La presenza del termoarredo consente, di scaldare il bagno come un radiatore e  permette di approfittare di una salvietta calda al termine di un bagno o di una doccia.

""

 

""

Tre le funzioni principali: diffondere il calore nella stanza da bagno, asciugare le salviette eliminando la loro umidità, scaldare le salviette per un maggiore benessere dopo un bagno. Esistono prodotti di varie forme dai più avveneristici modelli high-tech a quelli più semplici e minimali anche colorati da sposare con le tonalità dominanti o le finiture del bagno.

""

""

Molti dei prodotti piu’ di moda sono radiatori decorativi multifunzione a basso consumo, che possono in grado riscaldare o raffreddare l’ambiente a seconda della stagione e delle necessita’, con un occhio di riguardo a quella che è l’estetica dell’arredamento. L’innovazione finisce per andare di pari passo al risparmio e dall’estetica con forme e colori che predono vita e orma, design, originalita’ e bellezza che si abbinano all’esigenza di riscaldamento.

""

 

"Cordivari:I radiatori moderni sono diversi da quelli del passato sia nei materiali che nelle forme e nelle dimensioni. Si possono anche comporre su misura ed essere utilizzati come elementi divisori attrezzati con accessori.

I nuovi radiatori in acciaio o alluminio, che hanno sostituito quelli tradizionali in ghisa, hanno dimensioni ridotte, perché necessitano di una minore quantità di acqua per riscaldare.
Sono più leggeri e composti spesso da elementi ultrapiatti. Raggiungono velocemente la temperatura desiderata, assicurando una buona resa termica; una volta spenti si raffreddano velocemente."Arbonia:

Diversi sono i sistemi di funzionamento. Il più diffuso è quello ad acqua, collegato con l’impianto di riscaldamento autonomo o centralizzato. Il funzionamento può essere anche misto: oltre a quello simile ai radiatori ad acqua, possono essere dotati di unaresistenza elettrica e di un termostato con orologio programmatore per l’accensione e lo spegnimento automatico. I radiatori ad esclusivo funzionamento elettrico sono sconsigliabili per gli elevati consumi energetici, a meno che non esista altra alternativa al riscaldamento.

Gli elementi che compongono i radiatori sono icollettori e i "Brem:tubi radianti.

I collettori possono avere andamento orizzontale o verticale e sono provvisti di manicotto per l’allacciamento all’impianto di riscaldamento.
I tubi radianti sono in genere di forma tubolare, orizzontale o verticale, a doghe o a griglia.

Il tipo di installazione più tradizionale è quello a paretemediante due o più punti di fissaggio. Gli ancoraggi possono essere effettuati con mensole a tassello, mensole zincate a murare o staffe. La distanza dal muro è di circa 6 cm.

Se disposto a bandiera, cioè in posizione perpendicolare alla parete, il radiatore può diventare un divisorio. Viene fissato a pavimento mediante due piedini o piastre e a parete con dei fissaggi telescopici laterali. 

Un tipo di fissaggio simile è quello a pavimento e a soffitto, in cui il radiatore è provvisto di piedini e "Scirocco:di punti di attacco al soffitto.

Per garantire al radiatore una resa ottimale nel tempo è importante fare attenzione alla sua manutenzione.
Quando si riaccendono i termosifoni all’inizio dell’inverno è necessario effettuare lo sfiato di tutti i corpi radianti, aprendo l’apposita valvola per la fuoriuscita dell’aria
In questo modo si impedisce la formazione di bolle d’aria che diminuiscono il rendimento.

Durante il periodo estivo bisogna azionare ogni tanto le valvole, per evitare che si blocchino.
Gli elementi del radiatore vanno puliti e spolverati frequentemente perché la polvere che si forma e si accumula ne diminuisce il potere radiante.

Chiama Ora
+39095361514